L’amore bugiardo, come riconoscerlo

L’infedeltà è la principale causa di rottura dei rapporti amorosi. Uno dei due partner capita che senta la necessità di flirtare o di spingersi oltre con una persona appena conosciuta o che conosce da tempo.

Essere attratti dall’altro sesso anche quando si è fidanzati è normalissimo, ma cedere alle tentazioni facendo soffrire il partner è quasi disumano.

Molte delle donne o degli uomini che reputano il proprio partner infedele, spesso non sanno come averne la certezza, per poi scegliere se perdonare o se chiudere definitivamente il rapporto.

Innanzitutto spiare il proprio partner è sempre sbagliato: controllare la cronologia di internet, spiare le chat online, analizzare i social; questo atto spinge soltanto il partner ad allontanarsi sempre di più.

Anche minacciare o costringerlo a rimuovere le amiche con cui è solito chattare è assolutamente sbagliato.

La scelta giusta è quella, invece, di parlare a quattr’occhi con la persona amata, ammettendo di nutrire il dubbio che questa vi tradisca. Se questa, dopo le vostre continue domande, nega, fidatevi di lei.

Se, invece, anche dopo le delucidazioni fornite, continuate a essere titubanti, state vivendo sicuramente un rapporto malato di dipendenza, quindi è meglio chiudere il rapporto ed andare avanti in ogni caso.

Non vale mai la pena di vivere un amore bugiardo, in quanto non ci permette di essere noi stessi e ci porta costantemente a pensare che il partner stia tramando alle nostre spalle.

Lascia un commento